Italia ultima in Europa nell’uso di telelavoro e smart working

  Uno studio appena pubblicato dalla Fondazione Europea di Dublino e dedicato all’organizzazione flessibile del lavoro mostra chiaramente che l’Italia è il Paese ove telelavoro e smart working sono meno praticati. La figura che segue è impietosa.

Come si vede, in Italia possono lavorare occasionalmente o stabilmente fuori dell’ufficio circa il 7% della forza lavoro, la metà che in Spagna, un quarto della Francia, meno di un quinto dei paesi scandinavi, ove un terzo della forza lavora può operare da casa o da luoghi diversi dall’ufficio aziendale.

L’intero rapporto è disponibile qui

Print Friendly

Lascia un commento