Software per comunicare.

Quali sono i software più diffusi che facilitano la gestione del telelavoro?

Partiamo dalla posta elettronica, uno degli strumenti di comunicazione più utilizzato per lo scambio di informazioni e direttive tra azienda e telelavoratori. Apprezzata per la sua immediatezza, consente di inviare messaggi che includono testi, immagini, audio e video. La posta elettronica può rappresentare un utile strumento non solo di lavoro, ma anche di comunicazione tra i telelavoratori è può supportare efficacemente soprattutto l’attività di pianificazione e verifica delle prestazioni. Tra i più diffusi programmi di posta possiamo ricordare:

 § Outlook Express, il client di posta elettronica sviluppato da Microsoft e preinstallato sui sistemi operativi Windows. Con la nascita di Windows Vista, il programma è stato sostituito da Windows Mail, che consente accanto allo scambio di email, di sottoscrivere newsgroup per condividere idee e informazioni.

     §  Eudora, uno dei primi programmi di posta elettronica resi pubblici gratuitamente e dotati di un’interfaccia grafica. Semplice da utilizzare e ricco di funzioni, potremmo considerarlo il rivale di Outlook Express.

 §  Pegasus, programma gratuito creato e sviluppato da David Harris.

 §  Netscape Mail, il client di posta che si ottiene installando il pacchetto Netscape.

 §  Mozilla Thunderbird, software libero sviluppato da Mozilla Foundation, che supporta varie estensioni da installare in base alle esigenze e temi atti a personalizzare l’aspetto estetico.

 § Foxmail, il programma di posta elettronica semplice, gratuito ed afidabile. Ovviamente vi sono molti altri client di posta elettronica, gratuiti o a pagamento, con più o meno servizi aggiuntivi e con diversi livelli di complessità.

E per i newsgroup? Conosciuti anche come gruppi di discussione, sono spazi virtuali dedicati allo scambio di informazioni su un  argomento di interesse di comune, in cui gli utenti possono pubblicare articoli, interventi o quesiti. Una sorta di “conferenza telematica” cui gli utenti possono  partecipare utilizzando specifici programmi newsreader. Un client storico e completo per i newsgroup è sicuramente Free Agent, ma noti e diffusi sono anche Netscape Messanger e Opera.

Per comunicare in tempo reale esistono ormai numerose soluzioni efficienti ed economiche. La tecnologia Voip è diventata un must per il business (e non solo) e sempre più produttori di hardware si affacciano sul mercato proponendo soluzioni innovative. I programmi di Voice over IP consentono di telefonare utilizzando Internet e spesso offrono ulteriori potenzialità, che spaziano dall’invio di SMS alla videoconferenza. Tra quelli più diffusi, ricordiamo Skype, X-Lite, VoIPStunt e Parlacom ( per un  elenco esaustivo clicca qui). Anche la chat e i programmi di instant messaging sono strumenti importanti per i telelavoratori, sia per il lavoro sia per la comunicazione con gli altri dipendenti. In rete sono oggi disponibili decine di software, scaricabili anche gratuitamente, che supportano tali sistemi di comunicazione. ICQ è senza dubbio uno dei programmi di chat – messaging più diffusi, noto soprattutto per la facilità d’uso e la praticità. Nella rosa dei “big four” che sono prevalsi nel settore vanno ricordati anche Yahoo, MSN Messanger e AOL Instant Messnger.

La videoconferenza è una forma interattiva di telelavoro che consente di risparmiare sui costi degli spostamenti e di ottimizzare la gestione del tempo: indipendentemente dal luogo in cui si trovano i partecipanti, è possibile simulare una riunione, creare spazi virtuali di collaborazione e formazione a distanza. I client per videoconferenza si distinguono in due tipologie:

    §  desktop client, per videoconferenza “personale”, che consentono la connessione con un solo utente per volta;

   ,§   i client per videoconferenza di gruppo (o da sala), che consentono di estendere la sessione a più persone contemporaneamente.

Tra i programmi ricordiamo: Netmeeting, di Microsoft; VideoCopen, software opensource; OoVoo, che consente di comunicare face to face con 5 persone contemporaneamente; Meeting24.tv, che offre la possibilità di estendere la sessione fino a 24 utenti. In Rete è semplicissimo trovare molti altri software e selezionare quello che più risponde alle proprie esigenze, anche in termini di costi.

Per il trasferimento dei files uno dei software più diffusi e sicuri è CuteFTP, che utilizza protocolli standard come FTP, FTPS, HTTP, HTTTPS e SSH per garantire il massimo in termini di affidabilità e potenza. Semplice da installare e intuitivo nell’utilizzo, anche il client WS-FTP mostra caratteristiche avanzate ed è disponibile in due versioni, Professional e Limited Edition. Navigando in rete è possibile trovare numerosi programmi ftp gratuiti ed efficienti, facili da usare e installare, come FileZilla.

Print Friendly

Lascia un commento