7. Breakeven analisys

Lo strumento dello scenario di analisi è stato utilizzato per condurre una “breakeven analisys” riguardo alle emissioni di CO2, dal momento che tutte la componenti del modello di telelavoro contribuiscono ad esse, indipendentemente dal fatto che la fonte di energia sia l’elettricità o il gas naturale. Le variabili assunte per lo scenario sono le stesse dell’analisi probabilistiche, ad eccezione della frequenza del telelavoro (qui si assume che sia svolto per 1, 3 o 5 giorni a settimana).
L’obiettivo dell’analisi è identificare quali combinazioni di valori delle diverse variabili potrebbero portare ad un punto di equilibrio tra le emissioni di CO2 dello scenario del non-telelavoro e quelle del telelavoro. Un indicativo set di valori per alcune di queste variabili per i tre scenari è illustrato nella Tabella 7. Quando la frequenza del telecommuting cambia, dalla Tabella si evince che i valori delle variabili incluse nel modello mutano solo moderatamente, ma abbastanza da assicurare che le emissioni del telelavoro e del non-telelavoro pareggino.
Quando si opta per un programma di telecommuting, una simile analisi può servire da guida all’implementazione e alla determinazione di accettabili equilibri. In base a quanto il risultato finale è sensibile rispetto ad un particolare parametro, cambiare un solo valore potrà avere o meno un impatto significativo sul risultato finale. Se un parametro specifico è importante, l’adattamento necessario per gli altri componenti del modello al fine di ristabilire l’equilibrio potrebbe essere significativo. I valori presenti nella Tabella 7 non assicurano un equilibrio tra telelavoro e non-telelavoro per tutte le sostanze inquinanti, dal momento che il risultato per ciascuna di esse è determinato da un diverso set di parametri.

Torna alla home della ricerca.

Print Friendly

Lascia un commento