Se nevica forte, usa lo SmartWork

snowpocalypse1-480x330

A Boston l’inverno 2014-15 è stato da record: freddo e neve in abbondanza. Secondo US News molte aziende hanno permesso ai propri dipendenti di telelavorare senza uscire da casa, ottenendo risultati eccellenti.
Il maltempo negli USA ha costi stimati tra i $ 15 miliardi a $ 50 miliardi, e nel 2014 le interruzioni di attività sono costate agli organismi governativi  oltre 71 milioni di dommati in perdita di produttività per ogni giorno di neve.

Ovviamente alcuni costi dovuti al maltempo sono inevitabili, ma è irresponsabile ignorare le opportunità di mitigarli in futuro attraverso la flessibilità del lavoro. Ma le aziende non possono dare per scontato che i dipendenti si possano limitare a lavorare da casa quando il tempo diventa cattivo, ma non quando il sole splende. Quindi le organizzazioni dovrebbero considerare l’adozione del telelavoro per tutto l’anno perché non è possibile schioccare le dita un giorno e attendersi di avere una forza lavoro remota completamente funzionale, anche considerando che i benefici del telelavoro e dello smartworking possono andare ben oltre la semplice copertura dell’emergenza.

Uno studio della Stanford University ha confermato che i dipendenti che lavorano da casa sono il 13 per cento più produttivi rispetto ai loro colleghi in ufficio. Inoltre, secondo la società di ricerca Analytics: “Se quelli con lavori compatibili e il desiderio di lavorare da casa lo avessero fatto solo la metà del tempo i risparmi per le aziende americane ammonterebbero ad oltre 700 miliardi di dollari ogni anno.”

Print Friendly

Lascia un commento