Telelavoro invece del trasferimento

Telelavoro e utilizzo delle nuove tecnologie. Queste le strade intraprese nella vertenza Bassilichi per evitare il trasferimento di 57 dipendenti dell'azienda dalla filiale in chiusura di Montacchiello a Firenze. L'azienda opera nella  gestione dei servizi bancari e della pubblica amministrazione. leggi qui per saperne di più.
Di più

Accordo Provincia di Trento-sindacati sul telelavoro

E' stato raggiunto poco prima di Natale  un nuovo accordo tra la Provincia di Trento e le organizzazioni sindacali. Obiettivo dell'intesa è quello di stabilizzare le attuali forme di lavoro a distanza e di avviare, in fase di sperimentazione e a costo zero, il lavoro agile nella pubblica amministrazione nel 2016. Saranno pertanto regolamentate le modalità di lavoro flessibile rispetto al luogo di svolgimento per un numero limitato di ore mensili e per determinate figure professionali con eleva...
Di più

Lo Smart Work nella Legge di Stabilità 2016.

di Patrizio Di Nicola   Tra le molte innovazioni presenti nella legge di stabilità 2016 vi è anche la possibilità per le aziende di utilizzare una nuova forma di prestazione lavorativa, definita “lavoro agile”, che consiste nel svolgere la propria opera fuori dei locali dell’azienda, sfruttando l’elevato livello di digitalizzazione che caratterizza ormai una grande quota di attività produttive. L’articolato, che prende la forma di decreto collegato alla norma principale (e che per in...
Di più

Telelavoro e Smart Work. Una scelta negoziale

di Patrizio Di Nicola Articolo pubblicato in Di Nicola E. (a cura di), WELL@WORK. Negoziare il benessere in azienda, Roma, 2015, pag. 56-63   Premessa Il telelavoro, sin dalle sue origini, ha sempre stimolato i sindacati e le Direzioni del personale. Esso, infatti, portava con se vari aspetti fortemente innovativi del rapporto di lavoro: l’attività svolta all’esterno dell’unità produttiva – con il corollario di dotazione info/comunicativa da garantire, di sicurezza, antifortuni...
Di più

Zanussi

Accordo Gruppo Elettrolux Zanussi del 6 dicembre 1997 ARTICOLO 36 Su conforme proposta della Commissione paritetica nazionale per le pari opportunità "Ipazia", le parti convengono di attivare sperimentalmente fino a un max di 40 casi di telelevoro nel periodo 15 dicembre 1997 - 31 dicembre nelle aziende del Gruppo. Scopo dell'attivazione di telelavoro è articolata infatti per consentire di mantenere l'equilibrio tra le responsabilità familiari e quelle professionali evitando il ricorso non ne...
Di più

Telecom Italia S.p.A.

Verbale di accordo Il giorno I agosto 1995 tra TELECOM ITALIA S.p.A. e FILPT-CGIL, SILT-CISL. UILTE-UIL in esito agli approfondimenti intervenuti sul processo di innovazione tecnologica ed ai connessi impatti sul versante delle strutture: valutate le logiche organizzative funzionali, nell'ottica dell'unitario disegno di riassetto, a garantire efficienza ed efficacia ai processi aziendali; esaminata la specifica valenza degli strumenti organizzativi posti in essere per garantire il massimo s...
Di più

Tecnopolis

Accordo sul Progetto di Sperimentazione "TELELAVORO" tra la Direzione di Tecnopolis Scrl rappresentata da G. Ingravallo assistito da R. Stefanelli e la Rappresentanza Sindacale Unitaria rappresentata da N. Ancona, M. Capurso, M. Chirulli, G. Creanza, E. Foggetti, G. Maiorano, O. Speranza. Si conviene di adottare l'allegato schema di regolamentazione del rapporto con i dipendenti impegnati nella sperimentazione del "TELELAVORO" di cui al Progetto L. 125. Tutti i problemi non previsti dal presen...
Di più