Serve una legge sul Lavoro Agile? La Fiom dice di no.

Secondo Roberta Turi, segretaria nazionale della Fiom Cgil,  la legge proposta dal Governo sul Lavoro Agile è inutile e dannosa: basta l'accordo quadro sul telelavoro del 2004. Secondo la sindacalista «Il lavoro agile, così come pensato nella delega la governo, rischia di diventare la riproposizione del vecchio lavoro a domicilio: un lavoro di bassa qualifica svolto tra le mura domestiche, soprattutto da donne e giovani precari”. Mi sembra una posizione miope, ma contenti loro... speriamo...
Altro

Approfondimento sul Lavoro Agile

Il Bollettino speciale ADAPT n. 5/2016 dedica una serie di interessanti contributi al tema del lavoro agile, ecco i link ai vari contributi:   Le parole del lavoro: agile o smart? Pietro Manzella, Francesco Nespoli Lavoro agile: tre progetti di legge a confronto Emanuele Dagnino Al cuore del lavoro agile: certificazione delle competenze e alfabetizzazione digitale  Lilli Viviana Casano Lavoro agile: il nodo della disciplina di salu...
Altro

Definire il lavoro agile

In questo interessante articolo si cerca di introdurre un po' di ordine sul concetto di lavoro agile, alias smart working. Secondo Labio Stelluti "lo smart worker non è colui che è riuscito a trasformare il tavolo di casa nella postazione d’ufficio aziendale. Allo stesso modo, non basta identificarlo come lavoro delocalizzato o coworking. Volendone fare un teorema, si può dire che flessibilità e condivisione degli spazi lavorativi sono condizioni necessarie ma non sufficienti. Tratti distint...
Altro

Le tecnologie e il futuro del lavoro

Il WEF, in una recente indagine svolta tra i manager delle risorse umane, ha notato che circa il 44% di essi  ha indicato come driver principale del cambiamento le nuove tecnologie che permettono smart work,  co-working e teleconferenze. I progressi nella tecnologia mobile e nei cloud infatti permettono l'accesso remoto e immediato ai dati dell'ufficio e a quelli personali. Il nostro futuro posto di lavoro potrebbe non essere in un ufficio basato su un open space, ma composto di spazi di lav...
Altro

Smart Barilla

Se qualcuno aveva ancora dei dubbi, questo annuncio, ripreso ampiamente da moltissimi giornali, li fuga tutti: lo smart work si puo' fare in ogni tipologia di impresa, persino in quelle agro-industriali. Alla Barilla sin dal 2013 esiste un progetto di smart working in tutte le sedi, nazionali e internazionali. Su 1.600 impiegati coinvolti, circa 1.200 (oltre il 74%) hanno usufruito dell'opportunità di lavorare da casa.
Altro

DDL su lavoro agile: l’opinione di due giuriste

Sostanzialmente positivo il parere sull DDL del Governo delle giuriste Giulietta Bergamaschi e Serena Muci, dello studio legale Lexellent, intervistate da UrbanPost. Infatti la proposta chiarisce "che il lavoro agile si concretizza nell’ambito di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e, pertanto, le garanzie accordate ai “dipendenti in lavoro agile” devono essere le medesime riconosciute ai lavoratori tradizionalmente seduti ad una scrivania all’interno dell’azienda. Il rappor...
Altro

Telelavoro, smart working e lavoro agile: una proposta di definizione

Mi pare che su telelavoro, smart working e lavoro agile ci sia una discreta confusione. Propongo di concordare, almeno tra gli addetti ai lavori, il significato dei tre termini. Può sembrare un approccio accademico, ma credo che avere le idee chiare sia sempre un buon inizio. Ecco quindi le mie proposte (e spero che altri si prendano la briga di migliorarle): Cominciamo con il dire che basta con le maiuscole: i tre termini vanno sempre scritti con la minuscola! Al limite, nel caso dello ...
Altro

Telelavoro, Smart Work, Lavoro Agile: quanta confusione.

La pubblicazione di un disegno di legge di iniziativa governativa sul lavoro agile ha mosso molto le acque già agitate degli esperti (e presunti tali) di nuove forme di lavoro. Giuliano Cazzola, ex Senatore del PDL e oggi docente presso una Università telematica, ha  dichiarato a LaPresse che lo Smart Working sarebbe una forma di lavoro di serie B, per il quale  peraltro " le norme sul licenziamento sembrano molto piu lasche,  molto più generiche e meno tutelanti rispetto a quelle vigenti." ...
Altro