Introdurre il telelavoro in azienda.

Il telelavoro è visto da molte parti come una strategia “win-win”, in quanto porta beneficio a tutte le parti con causa: il lavoratore vede diminuire lo stress e i costi del pendolarismo; l’azienda ottiene una maggiore produttività e qualità del lavoro;  la comunità, che beneficia della riduzione dell’inquinamento dovuto agli spostamenti da casa all’ufficio. Ciònonostante il telelavoro è poco diffuso nelle imprese italiane in quanto si hanno scarse competenze circa il modo corretto di progettarlo in azienda. Prima di introdurlo è necessario valutare attentamente i costi e i benefici che se ne possono trarre, come anche la possibilità di avvalersi di soluzioni “intermedie” e di un avvicinamento graduale. E’ anche opportuno fare un attento studio di fattibilità, per delineare il quadro generale, e individuare i vantaggi che si otterrebbero in termini operativi, strategici, economici e di gestione del personale.

Il corso intende fornire ai quadri gli strumenti per realizzare un accurato studio di fattibilità,  poi per individuare le attività più idonee per il telelavoro, utilizzando l’indice di tele lavorabilità per comprendere quali professioni e quali caratteristiche professionali possano essere considerate telelavorabili.  Infine il corso, una volta deciso introdurre il telelavoro e individuate le professioni telelavorabili, fornirà le competenze per definire un progetto pilota che individui nel dettaglio le responsabilità, le sfere di intervento, le modalità di lavoro, la gestione finanziaria e la scelta dei potenziali telelavoratori.

Torna all’indice dei corsi online.

Print Friendly

Lascia un commento