Smart Working: davvero un nuovo modello organizzativo per le imprese?

 La stampa  ha dato nei giorni scorsi risalto alla news che presso la SIA, una importante società che opera nella creazione di infrastrutture per il settore finanziario, circa il 40% dei 1670 dipendenti ha utilizzato lo smart working lo scorso anno. A guardare bene la notizia, però, si apprende anche che il totale dei giorni di smart working utilizzati è stato pari a 2100. Quindi, se la matematica non tradisce, chi ha usufruito di questa forma di lavoro flessibile lo ha fatto per circa 3 giorni l’anno. Un pò poco per sperare che davvero permetta di conciliare i tempi di vita e di lavoro. Tutt’al più per ora il lavoro agile aiuta a  risolvere il problema di qualche sciopero dei mezzi pubblici e degli asili nido. Sicuramente utile, ma non certo rivoluzionario rispetto all’organizzazione del lavoro.

 

Print Friendly

Lascia un commento